Spedizione Gratis!
 
 
 
Kiwido Media|Video
Roma, Kiwido, 01/09/2006
Dal 2006: grafiche, produzione e post-produzione audio-video, montaggi, remix e restauri, videografiche, compositing, sottotitolazioni, authoring di dvd per enti, societÓ di comunicazione, broadcasting, produzioni e distribuzioni cine-televisive.
 
Roberto Nanni
Italia, 1960  Foto 1  |  Foto 2
 
 
 
Roberto Nanni, bolognese, approdato a Roma dopo un lungo girovagare per l' Europa, è un cineasta - questo termine a differenza della parola regista include la conoscenza intima del mezzo espressivo usato - che ha collaborato con il gruppo di musicisti statunitensi Tuxedomoon e in particolare con Steven Brown, cercando alla fine degli anni '80 una sintesi tra il linguaggio sonoro e quello visivo. Insieme al regista Giuseppe Baresi ha realizzato Fluxus. Milano Poesia. Con L' amore vincitore. Conversazione con Derek Jarman ha vinto nel 1993 il primo premio e il premio del pubblico al Festival Internazionale Cinema Giovani di Torino. Per i “Diari della Sacher” di Nanni Moretti ha realizzato il film "Antonio Ruju. Vita di un anarchico sardo".

“Mi piace lavorare con le immagini in modo emotivo, mettendo in discussione tutti i linguaggi, avendo un' estrema libertà di movimento, rifiutando la narrazione convenzionale. Ho sempre cercato di colpire al cuore gli spettatori…Mi considero un cineasta che si è formato con il cinema americano sperimentale e d' avanguardia degli anni '50 e '60 di Stan Brackhage, e quello underground di Jonas Mekas e Kenneth Anger. Ma tra i miei maestri ci metto anche Carmelo Bene simbolo della ricerca dell' inizio degli anni '70. Ma anche Nanni Moretti che, con i suoi primi super 8, dimostrò che si poteva fare cinema intelligente con pochi soldi e mezzi, senza cadere nelle trappole delle megaproduzioni. Del resto, come diceva Jarman, lo scopo non è di realizzare un buon film, ma fare qualcosa di più di un buon film e questo non dipende dai soldi”.

Stampa