Spedizione Gratis!
 
 
 
Kiwido Media|Video
Roma, Kiwido, 01/09/2006
Dal 2006: grafiche, produzione e post-produzione audio-video, montaggi, remix e restauri, videografiche, compositing, sottotitolazioni, authoring di dvd per enti, società di comunicazione, broadcasting, produzioni e distribuzioni cine-televisive.
 
Il passato è il mio bastone
The past is my stick - Venice Days 2008
Flavia Mastrella, Antonio Rezza
Italia, 2008 Trailer 30'  |  Trailer 90'  |  Foto 1  |  Foto 2
 
Durata: 45m
Audio: Italiano
Sottotitoli: Inglese
Formato: DV, HDV, Hi8, VHS, Digital Betacam
 
 
 

Presentato alle Giornate degli Autori - Venice Days della 65. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia "Il passato è il mio bastone" è la prima produzione kiwido realizzata con il duo Antonio Rezza e Flavia Mastrella.

I critici cinematografici che hanno da sempre seguito il lavoro di Mastrella e Rezza commentano, con gli strumenti di oggi, le immagini di repertorio di un passato mai così vicino e minaccioso.

Siamo partiti per realizzare un extra da inserire nel nostro primo dvd “Ottimismo Democratico”, una raccolta di cortometraggi in bianco e nero da noi girati tra il 1990 e il 1999. Poi, dopo averlo montato con cura insieme a Barbara Faonio, l’extra si è trasformato a nostra insaputa in documento.
Oltre la fisicità che ci appartiene, emerge quella dei critici cinematografici che si sono gentilmente prestati al gioco: Cristina Piccino, Steve Della Casa, Giovanni Spagnoletti, Fabio Ferzetti, Marco Dotti, Paolo D’Agostini, Morando Morandini, enrico ghezzi, Roberto Silvestri.
Gli interpellati entrano in sintonia con il montaggio del materiale di archivio e diventano personaggi.
Al lavoro partecipano diversi operatori che hanno liberamente interpretato il nostro consiglio di tenere l’intervistato sempre in piedi, in situazione precaria o deambulante.
I critici si susseguono in un crescendo che chiarisce a noi stessi la posizione completamente aleatoria che ci imponiamo e cioè vivere in funzione della trasformazione, persi nell’immagine dell’immaginario.
E’ un documento fuori tempo poiché chi descrive ciò che eravamo lo fa con gli strumenti di oggi e le immagini di ieri. Abbiamo amalgamato gli interventi dei critici con frammenti di fuori scena dei set del passato. In quel passato gli intervistati vedevano i nostri primi lavori: ora ce li raccontano. E noi li abbiamo ritratti.

Flavia Mastrella Antonio Rezza


La loro esperienza è internazionalmente unica, sono due poeti del cinema, del teatro, della scrittura. Sono due visionari.
Cristina Piccino

Un gruppo artistico che non ha esempi: l’avanguardia degli anni venti, il surrealismo… ci sono tante cose dentro. E’ un progetto concettuale, e questo mi piace.
Giovanni Spagnoletti

Si muovono in uno spazio astratto. In un cinema, come il nostro, ossessionato dal verosimile, è molto spiazzante.
Fabio Ferzetti

Quando si ride nei loro film, non è mai un riso compiaciuto o di sfogo. Quello che fanno è completamente assurdo.
Steve Della Casa

Estetica e critica politico-sociale… C’è chi coltiva l’idea, chi coltiva la visione, e chi coltiva l’idea e la visione insieme.
Marco Dotti

Tante volte si definiscono indipendenti situazioni, film, cineasti che lo sono molto relativamente. Questo è un caso di indipendenza letterale, assoluta.
Paolo D’Agostini

Una “scrittura automatica”, che procede da idea a idea senza un’apparente logica narrativa.
Ogni tanto non capisco anch’io, ma questo non mi interessa.
Morando Morandini

La cosa più affascinante è lo sforzo, lo sforzo di essere diversi anche l’uno dall’altro, oltre che dagli altri, oppure la volontà o il terrore di inabissarsi in una cosa a due.
Enrico Ghezzi

Forze spaziali che si scontrano… ribellione dell’inconscio…Patafisica con l’apostrofo prima della P… Mastrella e Rezza occludono tutti i pori del critico. Tranne un poro che rimane aperto. Che è, appunto, il poro critico.
Roberto Silvestri 

 
Cast:
Flavia Mastrella Antonio Rezza e Federico Carra presentano

una produzione: RezzaMastrella  - Kiwido

con: Cristina Piccino, Steve Della Casa, Giovanni Spagnoletti, Fabio Ferzetti, Marco Dotti, Paolo D’Agostini, Morando Morandini, enrico ghezzi, Roberto Silvestri

e con: Lavinia Novara, Domenico Vitucci, Armando Novara, Geraldine Vitullo, Maurizio Catania, Federico Carra, Marijcke Van Der Maden, Davide Sbrolli, Toto Novara, Raffaela Fantaccione, Fiore Leveque, Massimiliano Leveque, Marianeve Leveque, Giovanni Semerano, Giuseppe Salerno, Chiara Cavalli, Inge Romer, Giovanna Colacevich, Costantino Morosin, Paolo Moglia, Bianca Menna, Giuseppe Piga, Nando Serafini, Claudio Cipollone, Anna Benevento e tutti gli attori in bianco e nero

montaggio: Barbara Faonio

immagini di: Vincenzo Mistretta, Giuseppe Laruccia, Alfonso Avvisati, Barbara Faonio, Alessandro Spada, Federico Carra, Flavia Mastrella, Antonio Rezza

musica: Ni stu tiempu (M. Catania) - ed. Megasound - eseguito dal gruppo Unnaddarè

frammenti tratti dai film: Suppietij, De Civitate Rei, Il Piantone, Schizzopatia, Zero a zero, Il telefonetto, L’Handicappato, Fiorenzo, Hai mangiato?, Raptus
e immagini tratte dalla mostra fotografica I Visi…Goti

foto di scena: Martina Villiger

traduzioni: Jane Dolman

 
Dvd
RezzaMastrella
Ottimismo Democratico
Video-percorso di cortometraggi di Flavia Mastrella e Antonio Rezza ideati e prodotti tra il 90 e il 99. Mai pubblicati in home video, i loro lavori in bianco e nero, divenuti ormai dei cult, sono stati più volte premiati nei maggiori festival di cinema indipendente. Dieci anni di produzioni originali, visionarie e surreali.